– GIORNO DELLA MEMORIA –

“La Repubblica Italiana riconosce il giorno 27 gennaio, data dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz, “Giorno della Memoria” al fine di ricordare la Shoah, sterminio del popolo ebraico, le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subito la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati”.
Così recita il testo dell’articolo 1 della legge italiana, che spiega cosa si ricorda nella giornata della Memoria.

Lo sterminio degli ebrei è uno dei capitoli più crudi della storia dell’umanità. È una storia difficile da giustificare e da capire … forse occorre … Conoscere questo triste passato per sapere come rendere felice il nostro futuro!

Sonia Dado

Precedente MASSIMILIANO SCUDELETTI – “L’ULTIMO RAIS DI FAVIGNANA. AIACE ALLA SPIAGGIA” Successivo ILARIA BIANCHI – “VIOLA DI NOTTE”